Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Carrera, vittoria e poker all’esordio: solo in due come lui nella storia dell’Ascoli in Serie B

Solo Mialich e Iaconi hanno debuttato con il Picchio in B vincendo con 4 gol, appena 14 su 41 gli allenatori a festeggiare i tre punti all'esordio cadetto

Un poker all’esordio sulla panchina dell’Ascoli, come solo Giovanni Mialich e Ivo Iaconi avevano fatto in Serie B. Il 4-1 rifilato al Lecco, che ha ridato fiducia all’ambiente bianconero e riacceso le speranze di rimonta salvezza, ha permesso a mister Massimo Carrera di eguagliare un piccolo “record”. Niente di eccezionale, ma comunque un dato curioso che, in tempi complicati, deve tenere accesa la speranza. D’altronde in 27 stagioni di B, su ben 41 allenatori che si sono alternati sulla panchina bianconera (senza contare i “cavalli di ritorno”), solo 14 hanno festeggiato i tre punti nel match d’esordio alla guida dell’Ascoli.

Ecco il focus statistico apparso sul Corriere Adriatico.

I nomi illustri

Non ci sono riusciti, tanto per fare qualche nome illustri, Mazzone, Renna e il tandem Boskov-Sensibile, tutti protagonisti delle promozioni in A. “Carletto”, alla guida della matricola bianconera alla prima apparizione in B nel 1972/73, cadde 0-1 col Varese, mentre l’Ascoli dei record di Renna impattò 0-0 ad Avellino prima di stravincere il torneo 1977/78. Il duo Boskov-Sensibile brindò al ritorno in A, ma dopo aver perso 1-0 all’esordio a Cesena.

Gli allenatori vincenti

Ancor prima, pure Riccomini non ebbe fortuna al debutto: torneo 1976/77, 1-1 col Como. Alla 14° giornata, poi, Rozzi decise di cambiare e puntare su Mialich: primo allenatore a vincere all’esordio sulla panchina dell’Ascoli in B, con il 4-2 rifilato al Catania. Da quello “storico” poker, il via a una discreta serie di “buona la prima”. Sonetti, ad esempio, ha rappresentato l’unico a vincere tra coloro che hanno condotto i bianconeri in A: 3-0 al Modena nel 1990/91. Copia-incolla due anni più tardi, al ritorno in cadetteria del Picchio: altro 3-0 ai gialloblù Canarini per il tandem Cacciatori-Fortini.

Esordio vincente anche nel 1993/94 per Orazi (1-0 al Ravenna), poi l’arrivo di Colautti nel girone di ritorno interruppe il “filotto” (0-0 in Romagna contro i giallorossi). Nella drammatica stagione 1994/95, chiusa con la retrocessione in C dopo la scomparsa di Rozzi, avvio ancora con Colautti, ritorno di Orazi (entrambi non validi per la statistica analizzata) e poi sussulto con Bigon alla 15° giornata, ma il 3-0 al Pescara fu vano visto l’esito del torneo.

Da Pillon a Colomba

Il Picchio tornò in B nel 2002/03, dopo la cavalcata dei Diabolici. E con Pillon, che aveva già vinto l’esordio in C, fu successo anche tra i cadetti: 1-2 sul campo della Salernitana. L’anno seguente Dominissini cadde 3-0 a Cagliari, il sostituto Ammazzalorso impattò 1-1 con l’Atalanta. Nel 2004/05, poi, ultima volta con Ascoli promosso in Serie A, con Giampaolo (e Silva) arrivò un ko per 2-1 in apertura di torneo contro l’Empoli. Per ritrovare una vittoria all’esordio in B, allora, ecco Iaconi nel 2007/08: netto 4-1 al Piacenza, stesso risultato oggi ripetuto da Carrera contro il Lecco.

Bene anche Di Costanzo la stagione seguente (1-0 sul Vicenza), poi due cambi in corsa con Chiarenza che cadde 1-2 a Cittadella e la rimonta di Colomba iniziata con l’1-0 sull’Empoli. Da lì, nessun’altra gioia: 1-1 per Pane col Gallipoli nel 2009/10, la stagione seguente fu 0-0 per Gustinetti contro il Grosseto prima della rimonta salvezza di Castori iniziata con l’1-1 al Novara. L’anno seguente, la cavalcata di Silva non partì col piede giusto (ko 0-1 a Cittadella), mentre nel 2012/13 la drammatica retrocessione in Lega Pro vide pure Pergolizzi cadere 1-0 in quel di Novara.

La nuova era

Dal ritorno in B dell’Ascoli, poche gioie: Petrone ko 2-0 a Lanciano nel 2015/16, Mangia ko 3-0 a Vicenza e tandem Cozzi-Beggi sconfitto 1-3 col Livorno. Aglietti non andò oltre l’1-1 con la Pro Vercelli, Maresca e Fiorin battuti 3-2 a Cittadella e Cosmi frenato sull’1-1 dall’Entella, stesso risultato per Vivarini all’esordio col Cosenza. Pure Stellone (2-2 con la Juve Stabia), Dionigi (1-1 col Crotone) e Bertotto (1-1 col Brescia) non sono andati oltre il pari, con Rossi (2-1 a Venezia) e Viali (3-0 col Cosenza) addirittura sconfitti all’esordio. Solo in cinque hanno vinto la prima con l’Ascoli nel recente passato: 3-1 di Zanetti col Trapani, 0-3 di Abascal al Livorno, 2-0 di Sottil con la Spal, 2-1 per Bucchi con la Ternana e 1-0 di Breda col Perugia. Alla lista si è aggiunto Carrera, con un poker da “record”: che sia di buon auspicio.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tra i granata c'è pure Danzi, tanti coloro che hanno indossato entrambe le casacche...
Da salvezze ottenute alla drammatica retrocessione del 2012/13, sfide recenti tra due squadre dalla storia opposta...
L'ex bianconero ha parlato al Corriere Adriatico...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Ascoli