Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ascoli, cercasi bomber: solo Cacia e Bajic in doppia cifra dal ritorno in B

L’ex Bologna e Piacenza detiene il record di 17 reti da quando il Picchio è tornato in B

Cercasi bomber da doppia cifra. Quello che, dal ritorno dell’Ascoli in B nella stagione 2015/16, sono riusciti a esserlo solo Daniele Cacia e Riad Bajic.

Al momento, la classifica marcatori bianconera dice Gondo in vetta a quota 5, davanti a capitan Dionisi (4). A 3 reti ci sono Botteghin e Collocolo, che di professione badano però ad altro. Ecco perché, da chi gioca qualche metro più avanti, ci si aspetta un contributo maggiore. Ciciretti ha segnato due volte (ma senza un minutaggio elevato), fermi a quota uno invece sia Lungoyi sia Pedro Mendes, con Bidaoui ancora a bocca asciutta.

Lui che, la scorsa stagione, era stato tra i protagonisti del ritorno ai playoff dell’Ascoli di mister Sottil: 8 le reti allora segnate dal marocchino, vice-capocannoniere dei bianconeri dietro al solo Dionisi (9).

E in passato? L’unico calciatore dell’Ascoli, dal ritorno in B, a realizzare un buon numero di reti in un solo campionato è stato Daniele Cacia. Proprio nella stagione 2015/16, i suoi 17 gol furono determinanti per conquistare la prima salvezza. Cacia ha chiuso davanti a tutti i suoi compagni anche la stagione seguente: 12 centri, meglio degli 8 siglati da Favilli e Orsolini.

Da allora, solo nella stagione 2020/21 l’Ascoli ha avuto un proprio calciatore capace di raggiungere la doppia cifra di gol: ci è riuscito il bosniaco Riad Bajic, che con 12 reti ha tenuto in piedi la baracca Bertotto-Rossi prima dell’incredibile rimonta salvezza con Sottil.

Nei tre precedenti campionati invece, Picchio senza calciatori capaci di siglare almeno dieci reti. Nel 2017/18, con salvezza raggiunta solo ai playout, Gaetano Monachello fu il bianconero più prolifico con 8 gol. Nel 2018/19, Ascoli nuovamente fermo a 8 con Matteo Ardemagni, mentre la stagione seguente Nikola Ninkovic e Gianluca Scamacca hanno guidato i bianconeri alla salvezza con 9 centri ciascuno (ma ben 7 assist a 1 in favore del serbo),

Quota 9, come detto, l’ha raggiunta anche Dionisi lo scorso anno: la speranza è che, stavolta, lui o un suo compagno riescano a toccare la doppia cifra e guidare l’Ascoli in zone nobili di classifica.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti