Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ascoli, l’analisi dei reparti: due record per la difesa

Bene Leali e Botteghin, con due primati ciascuno. Avlonitis il talismano, D’Orazio sempre in campo

Con il mercato in fermento e la ripresa del campionato (Covid permettendo) alle porte, ecco una panoramica – reparto per reparto – della prima parte di stagione dell’Ascoli di mister Sottil.

Partiamo con la difesa.

Guantoni alle mani, Leali è l’unico bianconero che finora non ha saltato neppure un minuto di gioco nel torneo: 1620’ più recupero in campo, il portierone è lo stakanovista dell’Ascoli e il recordman della B, alla pari con altri 7 calciatori.

Finora 24 i gol subiti dal Picchio (media di 1.33 a partita), con quattro clean sheet per Leali (1-0 con il Cosenza, 0-1 contro Como e Pordenone e 0-0 con il Parma). Mai in campo il vice Guarna e i giovani Bolletta e Raffaelli.

Sulla linea difensiva, rafforzata ora dall’arrivo di Bellusci (LEGGI QUI LE DICHIARAZIONI) e Falasco (LEGGI QUI), è D’Orazio l’unico ad aver disputato tutte le partite fin qui giocate (18 con 1251’ sul rettangolo verde).

Botteghin ha invece saltato il match con la Spal e – per espulsione – quasi tutto il secondo tempo contro la Cremonese (1491’ totali), ma detiene un importante primato: con 47 palloni intercettati, è il leader di tutta la Serie B in questa particolare statistica. Nessuno come lui nel campionato cadetto.

L’unico altro difensore ad aver superato i mille minuti in campo è Avlonitis (1245’ in 14 match), talismano della squadra: con lui sul rettangolo verde, l’Ascoli vanta una media di 1.71 punti a partita. L’altro centrale Quaranta ha giocato 510′ ed è colui che è entrato più volte in campo a gara in corso (5). Inutilizzati invece Tavcar e Spendlhofer.

Sull’out di destra Baschirotto ha giocato più spesso (14 gare e 939’) del collega Salvi (757’ in 10 match), con quest’ultimo che ha però trovato in un’occasione la via del gol. A segnare, tra i difensori, pure Botteghin e Felicioli, con l’ex Venezia (7 presenze in 266’) finito però dietro a D’Orazio nelle gerarchie dell’out mancino.

Lo stesso D’Orazio è il difensore più sostituito a gara in corso (7 volte) ed è stato finora tra i difensori bianconeri più “cattivi” (3 gialli), alla pari di Botteghin e Salvi che sono a quota 2 ammonizioni ma hanno entrambi rimediato un cartellino rosso.

Sabato l’analisi dei reparti proseguirà con il centrocampo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.