Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ascoli, l’analisi dei reparti. La difesa: Botteghin recordman, Falasco re dei cross e delle occasioni create

Ecco le statistiche della difesa. Il brasiliano è il migliore, 6 gol tutti decisivi per il pacchetto arretrato

Prosegue l’analisi dei reparti dell’Ascoli. Dopo aver visto il rendimento dei portieri (LEGGI QUI), è il turno della difesa.

La menzione d’onore va a Eric Botteghin: 19 partite disputate dall’Ascoli e 19 presenze per il brasiliano. Con 1710’ in campo, Botteghin è lo stakanovista dei bianconeri e addirittura l’unico calciatore di movimento in tutta la Serie B a non aver saltato neppure un minuto in campionato. Botteghin ha giocato dall’inizio alla fine anche le due gare di Coppa Italia contro Venezia e Sampdoria. Il 35enne rappresenta la vera colonna portante della squadra. Il brasiliano è anche il difensore goleador del torneo: 3 reti, sempre decisive. E si trova pure al secondo posto assoluto in B per numero di palloni intercettati: ben 41, dietro solo a Meccariello della Spal (47).

I difensori centrali

Tra gli altri centrali, il maggior numero di gare le ha disputate Giuseppe Bellusci: 12 match per “Peppe”, il più cattivo del reparto arretrato alla pari con Falasco (per entrambi 5 gialli e un rosso). Per l’ex Monza, 924’ in campo ma tutti sbilanciati verso inizio stagione. Perché dopo l’espulsione contro il Modena, il posto da titolare l’ha conquistato Lorenco Simic: il croato aveva fin lì giocato appena 5’ contro il Palermo. Poi un ruolo da protagonista nelle restanti nove gare. Per lui pure due gol decisivi (a Bari e contro il Como) e la miglior media punti tra tutti i difensori: 1.80 a partita con lui in campo. Simic ha giocato meno rispetto a Danilo Quaranta: 792’ per l’ex Lecce, 918’ in 11 gare per il ragazzo cresciuto nella “cantera” bianconera. Appena due gare invece (180’) per Aljaz Tavcar: oggetto del mistero per oltre un anno, dopo l’ottima prestazione in Coppa con la Samp ha avuto una doppia chance in campionato contro Pisa e Genoa.

Su e giù per la fascia

Passando alle corsie, il migliore fin qui è stato Nicola Falasco. Con 15 gare e 1099’ in campo, l’esterno mancino detiene due primati in tutta la Serie B: maggior numero di cross effettuati (104) e difensore che ha creato più occasioni per i propri compagni (ben 27, ma solo una tramutata in rete). Meno minutaggio sulla stessa corsia per Simone Giordano: 8 gare (solo due dall’inizio alla fine) e 493’ di gioco. A destra invece, Francesco Donati e Claud Adjapong hanno disputato lo stesso numero di partite: 10 ciascuno, ma il ragazzo scuola Empoli ha un minutaggio quasi doppio (644’ a 336’) rispetto all’ex Sassuolo (che non ha giocato alcun match per 90’). Donati si è inoltre tolto il lusso di segnare a Cosenza il primo gol tra i professionisti. A chiudere la corsia di destra, Alessandro Salvi: per lui 6 gare e 231’ in campo.

Dato statistico: il Picchio ha conquistato punti ogni volta che un proprio difensore ha segnato e, con 6 reti all’attivo, il reparto arretrato dei bianconeri è il più prolifico di tutta la Serie B.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

L'ex capitano dell'Ascoli

Adelio Moro

Icona e bomber del grande Ascoli

Renato Campanini

Il bomber verdeoro dell'Ascoli

Walter Casagrande

Altro da Approfondimenti