Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Spal-Ascoli, sfida da ex: Almici con gli estensi, Mazzone-Fabbri-Campanini per la storia

Tanti i giocatori che hanno indossato entrambe le maglie, sabato la sfida tra biancazzurri e bianconeri

Spal e Ascoli si affronteranno sabato alle ore 16:15 allo stadio Mazza. Quella tra biancazzurri e bianconeri è anche sfida da ex. In casa Spal, una vecchia conoscenza del Picchio: si tratta di Alberto Almici, che in due stagioni sotto le Cento Torri (dal 2015 al 2017) ha collezionato 66 presenze in Serie B.

Tanti però, nel passato più o meno recente, coloro che hanno indossato entrambe le casacche. A partire dai difensori Luca Ranieri e Leonardo Sernicola, entrambi protagonisti della salvezza 2019/20.

Tra i doppi ex più importanti, spiccano in tre: Renato Campanini, Carlo Mazzone e Gibì Fabbri. La “Faina”, scomparso il 31 dicembre 2020, segnò giovanissimo con la Spal i suoi primi gol in Serie A, poi un decennio più tardi iniziò l’avventura che lo ha fatto entrare nella storia dell’Ascoli.

Mazzone ha condotto i bianconeri sia da calciatore sia da allenatore, indossando da giovane la maglia degli estensi in A pur senza scendere mai in campo. Tra i più grandi pure Fabbri, che condusse il Picchio allo storico 4° posto in A e che ha scritto pagine indelebili nell’almanacco della Spal, tanto che a lui è intitolato anche il centro sportivo dei ferraresi.

E poi i più datati Roberto Marconcini, Antonio Montanari, Alessandro Scanziani e Walter De Vecchi, fino ad arrivare ai più recenti Oscar Brevi, Mirco Antenucci, Andrea Petagna e Luigi Grassi (LEGGI QUI L’INTERVISTA REALIZZATA ALL’EX TREQUARTISTA)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti