Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network

Mendes e autogol di Cassandro, l’Ascoli sbanca Como 2-0: vittoria di platino per il Picchio!

Tre punti pesantissimi per i bianconeri, continua la rincorsa alla salvezza

Vittoria di platino per l’Ascoli in ottica salvezza: il Picchio sbanca 0-2 il Sinigaglia di Como e conquista tre punti fondamentali per la classifica. Decidono, nel finale, le reti del solito Mendes e l’autogol di Cassandro, dopo che il Como era rimasto in dieci al 60′ per un intervento del Var (decisivo, nel primo tempo, nel togliere un rigore ai lariani). L’Ascoli sale a quota 22, la rincorsa salvezza continua! 

Il primo tempo: quattro chance per Cutrone, il Var toglie il rigore al Como

Il Como di Roberts ha optato per un 4-2-3-1 molto malleabile, con Cutrone inizialmente alle spalle di Gabrielloni ma pronto a sostenerlo là davanti (4-4-2) con la spinta degli esterni Verdi e Da Cunha. Castori ha confermato il 3-5-2, con Bellusci e Vaisanen ai lati di Botteghin. Esordio dal 1′ per Celia, davanti ancora spazio a Mendes-Rodrigue

Gara subito accesa: l’Ascoli ha provato a farsi vedere prima su punizione poi su angolo, il Como ha risposto con un’incursione di Verdi non finalizzata da Cutrone e con un velleitario tentativo di Gabrielloni da posizione defilata. Un intervento di Bellusci (ammonito) su Verdi ha costretto il Como al primo cambio al 13′, con il fantasista (dolorante alla spalla) sostituito da Blanco. Cinque minuti più tardi grande occasione per il Como: Da Cunha si fa beffe di Bellusci e serve Cutrone in area di rigore, l’attaccante a tu per tu con Viviano spara alto anche grazie al disturbo di Falzerano.

Il bomber lariano ha avuto anche due chance di testa, prima di provarci nuovamente con il destro trovando la respinta con i pugni di Viviano. Mai al tiro, al contrario, l’Ascoli. Neppure al 39′, quando Mendes ha favorito l’inserimento di Rodriguez in area avversaria. Al 45′, brivido per il Picchio: l’arbitro ha assegnato il rigore al Como per un tocco di mano di Bellusci, per poi andare al Var. Il difensore bianconero ha il braccio dietro alla schiena e attaccato al corpo, niente penalty per i lariani. Al riposo, così, squadre sullo 0-0: più pericoloso il Como, Ascoli solido in difesa ma evanescente davanti.

Il secondo tempo: ancora Var

La ripresa si è aperta come il primo tempo: infortunio per il Como (Cutrone) e cambio obbligato, con esordio nei lariani di Nsame, ex Young Boys. L’Ascoli ha provato a farsi vedere con un destro a lato di Falzerano, prima dello sliding door al 60′: arbitro richiamato ancora una volta al Var, c’è una gomitata di Odenthal su Rodriguez da rivedere. Rosso diretto per il difensore lariano e Ascoli in superiorità numerica per l’ultima mezz’ora. 

Cinque cambi, a quel punto: nell’Ascoli dentro D’Uffizi e Streng (all’esordio) per Giovane e Rodriguez, tripla sostituzione nel Como con ingressi di Baselli, Cassandro e dell’ex Chajia al posto di Gabrielloni, Blanco e Bellemo. Finale, allora, con moduli diversi rispetto a inizio gara: Como con il 4-4-1, Ascoli con il 3-4-1-2. Il Picchio ha così alzato il baricentro e chiuso l’avversario in difesa, sfruttando (finalmente) il calcio piazzato: corner di Falzerano, stacco imperioso del solito Mendes e rete del vantaggio. A quel punto, il Como ha provato a gettarsi in attacco, ma l’Ascoli ha avuto bravura e un pizzico di fortuna nel chiudere il match al 90′: altro piazzato di Falzerano, stavolta Cassandro devia nella propria rete e regala lo 0-2 ai bianconeri. 

Alla fine, è festa Ascoli: 0-2 di platino, il Picchio sale a quota 22 in classifica e continua la rincorsa alla salvezza. 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La gara è valida per la ventiseiesima giornata ...

Dal Network

La probabile formazione grigiorossa scelta dai nostri colleghi di CalcioCremonese.it...
“L'Ascoli ci aggrediva sulle seconde palle e non ci faceva giocare, ma i miei ragazzi...
Tre punti ottenuti dai giallorossi al termine di una partita sporca e giocata per larghi...
Calcio Ascoli