Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network

Como-Ascoli, i precedenti: dalle gioie in Serie A ai gol di Cacia e Dionisi, la tradizione è favorevole

Il bilancio dice 10 exploit del Picchio contro le 6 vittorie dei lariani, ma stavolta i pronostici sono dalla parte dei padroni di casa

L’Ascoli si affida alla tradizione favorevole in vista della sfida contro il Como: nelle 20 partite disputate in riva al Lago (una, in realtà, si è giocata in Piemonte), il Picchio ha trionfato ben dieci volte. Sei, invece, i successi dei lariani, appena quattro i pareggi.

Una sfida iniziata nella stagione 1972/73: nell’anno della prima storica promozione in B dei bianconeri, fu subito exploit per 0-2 grazie al rigore trasformato da Bertarelli e alla rete di Gola.

I marchigiani hanno concesso il bis anche l’anno seguente: 0-1 firmato da Quaresima e promozione in Serie A. Il Como raggiunse i bianconeri, tra i più grandi, dodici mesi più tardi. E così, nel 1975/76, ecco il primo confronto nell’Olimpo: 0-0 ed entrambe le squadre retrocessero in B.

Nella sfida cadetta del 1976/77 arrivò la prima, roboante, vittoria dei lariani: 4-0 il risultato finale. L’Ascoli si riscattò l’anno dopo: il Picchio dei record espugnò Como per 1-2 grazie al gol di Perico e all’autorete di Fontolan e volò in Serie A. In quell’anno, l’Ascoli viaggiò due volte fino al Lago: la sfida si era già giocata in Coppa Italia, con altro successo per 1-2 (Anzivino e Pasinato).

Dopo lo 0-0 della Serie A 1980/81, ecco un altro colpaccio del Picchio: 1-2 con gol di Carotti e Torrisi e lariani retrocessi in B. I comaschi tornarono tra i grandi nel 1984/85, dopo che la stagione precedente l’Ascoli vinse 0-1 in Coppa Italia (Juary). In campionato, invece, furono i lariani a festeggiare 1-0, con Picchio retrocesso. Poco male per i bianconeri, che ribussarono presto alla porta della A: 0-0 nel 1986/87, poi 3-1 per i lariani e infine 0-1 per l’Ascoli, con il Como retrocesso.

La sfida è tornata solo nella Serie B 1994/95. Prima, in realtà, l’Ascoli vinse la gara di Coppa Italia 1992/93 (1-2 con gol di Bierhoff e Carbone), poi cadde 1-0 ancora in Coppa e fu sconfitto 3-1 pure in campionato (inutile rete bianconera di Binotto). Al termine della stagione entrambe le squadre retrocessero in C, ponendo fine alla contesa per quasi un decennio. I due club, infatti, hanno ricominciato a duellare nel torneo di B 2003/04: il Como vinse 2-1 (gol di Pià per l’Ascoli), ma fu il Picchio a festeggiare la promozione in Serie A. I lombardi, al contrario, da lì a poco retrocessero e fallirono, ripartendo dalla D.

Con tante categorie di differenza, ecco che l’Ascoli ha rifatto visita al Como solo nel 2015/16. Si giocò al “Piola” di Novara e il Picchio di Petrone surclassò l’altra neopromossa con un roboante 0-4 (reti di Giorgi, Perez, Cacia e Jankto). I bianconeri festeggiarono la prima di tante salvezze, il Como retrocesse. E così un balzo agli ultimi due anni, quando i lariani sono tornati in B: exploit Ascoli per 0-1 nel 2021/22 grazie al rigore di Dionisi, lo scorso anno fu 1-1 con il penalty di Cerri a pareggiare al 91’ l’esultanza dal dischetto ancora di Dionisi.

Stavolta il Picchio non parte con i favori del pronostico: c’è un super Como da affrontare, nella speranza di vendicare il ko per 0-1 dell’andata.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

La probabile formazione grigiorossa scelta dai nostri colleghi di CalcioCremonese.it...
“L'Ascoli ci aggrediva sulle seconde palle e non ci faceva giocare, ma i miei ragazzi...
Tre punti ottenuti dai giallorossi al termine di una partita sporca e giocata per larghi...
Calcio Ascoli