Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network

Capolavoro Ascoli: Mendes piega il Catanzaro, il Picchio è ancora vivo!

Capolavoro Ascoli: partita perfetta dei bianconeri, che battono 1-0 il Catanzaro, tornano a vincere al Del Duca e sono ancora vivi! Decide il match la rete di Mendes, il Picchio si porta a 16 punti in classifica e torna a sorridere dopo tanto, troppo, tempo!

Il primo tempo: gol di Mendes, traversa di Rodriguez e dominio bianconero

Ascoli in campo con i calzettoni rossi in ricordo del Presidentissimo Costantino Rozzi e con un 3-5-2 senza trequartista (a differenza delle prime gare di Castori). Solito terzetto difensivo davanti a Viviano, Bayeye e Falasco sulle corsie esterne con Masini e (a sorpresa) Giovane ai lati di Di Tacchio. Catanzaro schierato con un 4-4-2 che diventa 3-5-2 in fase offensiva, con Biasci e Ambrosino terminali offensivi.

Un Ascoli ben messo in campo e subito aggressivo ha impattato nel migliore dei modi la sfida. E al 14′ ha trovato il vantaggio: bella azione del Picchio sulla destra, Rodriguez serve una palla forte e rasoterra in area di rigore su cui si avventa Mendes che col piattone fulmina Fulignati. Il Catanzaro ha risposto con un colpo di testa ravvicinato di Katseris, bravo Viviano con i pugni a salvare. Meglio però l’Ascoli, nel gioco e nell’atteggiamento: al 27′ il Picchio avrebbe meritato il raddoppio, ma il destro a botta sicura di Rodriguez ha centrato in pieno la traversa graziando il Catanzaro. 

Un ottimo Picchio ha poi protestato veementemente alla mezz’ora per un presunto fallo di mano in area di rigore del Catanzaro, tutto regolare però per l’arbitro (e niente intervento Var). Nel finale di frazione, almeno altre due contestatissime decisioni del fischietto hanno mandato su tutte le furie i tifosi bianconeri. Al 45′, comunque, Ascoli avanti 1-0 e in totale dominio del match.

Il secondo tempo: il Picchio gioca bene e torna al successo

Nella ripresa, iniziata senza cambi e con ritmi leggermente più bassi, l’Ascoli è tornato comunque in campo con il piglio giusto. Tanto nervosismo sul rettangolo verde, causa pessimo arbitraggio di Santoro, con il Picchio che ha cercato comunque di spingere sfiorando il raddoppio con un destro di Mendes di poco a lato. In una gara con tanti cartellini gialli (soprattutto verso l’Ascoli), il Picchio ha continuato a giocarsela a viso aperto e senza timori reverenziali, nonostante il Catanzaro col passare dei minuti abbia iniziato a spingere maggiormente nella metà campo bianconera. Da bollino rosso, però, l’arbitraggio, che ha condizionato e non poco il match. 

L’Ascoli, però, stavolta è stato più forte di tutto e tutti. Vittoria fondamentale per tornare a respirare, il Picchio sale a quota 16 in classifica e tira una boccata d’ossigeno. 

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La gara è valida per la ventiseiesima giornata ...

Dal Network

La probabile formazione grigiorossa scelta dai nostri colleghi di CalcioCremonese.it...
“L'Ascoli ci aggrediva sulle seconde palle e non ci faceva giocare, ma i miei ragazzi...
Tre punti ottenuti dai giallorossi al termine di una partita sporca e giocata per larghi...
Calcio Ascoli