Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’identikit di Federico Proia: l’eroe di Cittadella oggi in bianconero, ecco chi è il nuovo acquisto dell’Ascoli

Centrocampista abile negli inserimenti e col fiuto per il gol, tante reti e tre playoff con i veneti

Federico Proia è un nuovo calciatore dell’Ascoli.

Centrocampista romano, classe 1996, vanta una grande esperienza in Serie B. Per lui ben 131 gare tra i cadetti con 20 gol segnati e 6 assist. Numeri a cui vanno aggiunte le 12 partite disputate in match playoff di Serie B, in cui Proia ha segnato altre 3 reti (condite da un ulteriore assist).

Centrocampista centrale che può agire anche come mezzala, essendo molto abile negli inserimenti e avendo un buon fiuto del gol, Proia non è un playmaker vero e proprio, anche se in carriera ha giocato pure come mediano.

Cresciuto nel settore giovanile del Siena, nel 2014 ha vinto il campionato Primavera con il Torino. Poi la prima esperienza tra i professionisti in Serie C con la Pistoiese: 29 presenze e un solo gol in due stagioni in Toscana. Molto meglio invece con la maglia del Bassano, dove Proia ha trovato maggior continuità ed esultanze. Per lui 27 presenze e 6 reti, fondamentali per raggiungere i playoff.

A quel punto, su di lui ha messo gli occhi il Cittadella. E, in tre anni con i granata, ha raggiunto altrettante volte i playoff di B.

Subito decisiva la sua prima rete tra i cadetti nell’exploit per 0-1 in quel di Carpi. Il bottino in Veneto parla di 109 presenze, 9 gol e 6 assist: bilancio che lo ha reso un fattore determinante nel Cittadella di Venturato e una delle mezzali più prolifiche della SerieB.

Nella stagione 2021/22, dopo l’addio di Venturato, si sono divise le strade con il Cittadella. Proia ha così iniziato una nuova avventura al Vicenza. Ha giocato praticamente tutte le partite in biancorosso nella prima metà di stagione (19 presenze), realizzando ben 4 reti.

A quel punto, già a gennaio, su di lui si è fiondato il Brescia. E allora ecco il passaggio in prestito con diritto di riscatto alle Rondinelle. Le 17 presenze e un gol non gli sono però valse la conferma in Lombardia.

In questo torneo, allora, Proia si è trasferito alla Spal. Qui ha inizialmente ritrovato il suo coach Venturato (poi esonerato). Per il centrocampista 12 presenze senza esultanze in questa prima parte di stagione a Ferrara.

Ora la nuova avventura all’Ascoli, dove sia Proia sia i bianconeri sperano di ritrovare quel calciatore che ha fatto le fortune del Cittadella qualche anno fa.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

L'ex capitano dell'Ascoli

Adelio Moro

Icona e bomber del grande Ascoli

Renato Campanini

Il bomber verdeoro dell'Ascoli

Walter Casagrande

Altro da Approfondimenti