Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Non solo Ascoli, il punto sulla B: Frosinone campione d’inverno, ma che bagarre

Ecco i verdetti della B al giro di boa, ma la classifica è cortissima è può succedere davvero di tutto

Frosinone campione d’inverno con 39 punti, Reggina virtualmente promossa in Serie A a quota 36. Dal Genoa alla Ternana ai playoff, Spal e Venezia ai playout con Perugia, Cittadella e Cosenza a oggi retrocesse in C.

Questi i verdetti maturati al giro di boa del campionato cadetto, in una classifica mai così corta: appena 6 punti dividono l’ottavo posto, che vale gli spareggi promozione, dal sedicesimo, che costringe alla doppia sfida per evitare la retrocessione.

Il girone d’andata si è chiuso con il record dei 48.827 spettatori al San Nicola per il big match tra Bari e Genoa. La sfida ha visto il Grifone imporsi 1-2 e mettere la freccia proprio sui Galletti: Genoa terzo a quota 33, Bari quarto con 30 punti. Prime inseguitrici del duo Frosinone (39) e Reggina (36), che a oggi sarebbero promosse in Serie A: i ciociari hanno surclassato con un netto 3-0 una Ternana (26), alla seconda sconfitta di fila ma comunque ancora in zona playoff. Proprio perché l’Ascoli (25) non è riuscito a strappare punti contro la Reggina, che grazie all’exploit per 0-1 al Del Duca vanta ora il miglior rendimento della B in trasferta alla pari con Genoa e Bari.

Chi continua a stupire è pure il Pisa, quinto con 29 punti: 7 vittorie e 6 pari nelle 13 partite con D’Angelo in panchina. I toscani non perdono dal 10 settembre e con lo 0-1 rifilato alla Spal (20) hanno fatto scivolare gli estensi in zona playout. Oggi sarebbero spareggi contro il Venezia (20), capace di rimontare da 0-2 a 2-2 un Parma (27) che non riesce ancora a spiccare il volo.

Una classifica già di per sé cortissima, si è striminzita ulteriormente dopo la sconfitta per 0-2 del Sudtirol (26) contro il Modena (25). A braccetto con i Canarini e il Picchio ci sono infatti anche Cagliari e Brescia: i sardi hanno condannato il Cosenza (17) alla terza sconfitta di fila e all’ultimo posto, i lombardi hanno parzialmente mosso la classifica grazie all’1-1 contro il Palermo (24).

Nessuno però può stare tranquillo. Il flop del Benevento (22) contro il Perugia (19) ha permesso agli umbri di vincere la seconda gara di fila e abbandonare l’ultima posizione. Gli uomini di Castori hanno agguantato il Cittadella (19), caduto per la quarta volta consecutiva contro un Como (22) che oggi sarebbe salvo.

Ora qualche giorno di pausa, poi sarà tutta da vivere la seconda parte di stagione.

GUARDA QUI LA CLASSIFICA DELLA SERIE B

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti bianconeri

L'ex capitano dell'Ascoli

Adelio Moro

Icona e bomber del grande Ascoli

Renato Campanini

Il bomber verdeoro dell'Ascoli

Walter Casagrande

Altro da Approfondimenti