Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Folle 3-3 tra Ascoli e Como, gara pazza al Del Duca

Succede di tutto in campo, orgoglio bianconero a recuperare due volte lo svantaggio nonostante l’inferiorità numerica

Pazza, pazza gara al Del Duca. Termina 3-3 la sfida tra Ascoli e Como, in un match non adatto ai deboli di cuore. Ascoli avanti in avvio con l’autorete di Cerri, poi la doppietta di Mancuso ha ribaltato il match già nel primo tempo. Nella ripresa Picchio in 10 per l’espulsione di Gondo, ma fuori l’orgoglio: pareggio di Ciciretti, nuovo vantaggio ospite con Blanco e definitivo 3-3 dii Simic.

Primo tempo dai due volti. Bene il 3-5-2 del Picchio in avvio: la sponda di Collocolo sulla battuta di Falasco da corner è per Botteghin, ma il tocco decisivo col ginocchio è di Cerri che beffa il proprio portiere e regala l’1-0 all’Ascoli. 

Con il Picchio in controllo, due ingenuità hanno però ribaltato il match. Grave la dormita di tutta la squadra sugli sviluppi di una punizione battuta veloce dal Como, tutti immobili e Mancuso col mancino fulmina Guarna per l’1-1. L’errata marcatura di Simic ancora su Mancuso al 29’ è valsa poi la doppietta dell’attaccante.

Due cambi per infortunio nel Como, uno nell’Ascoli che ha dovuto fare a meno di Dionisi sul finale di frazione (al suo posto Gondo).

Una folle ripresa

Nella ripresa Mister Bucchi ha provato a scuotere la squadra con l’ingresso di Ciciretti per Falzerano e uno scacchiere tattico con l’ex di turno a fare da collante tra centrocampo e attacco. L’Ascoli però è in vena di regali anticipati e perde anche la testa: l’arbitro viene richiamato al Var ed estrae un rosso diretto verso Gondo, bruttissimo (e inutile) il suo fallo che lascia il Picchio in inferiorità numerica. 

In dieci però esce fuori l’orgoglio bianconero: bordata di Caligara dalla distanza e palla sul palo, la sfera torna a Pedro Mendes che riesce a colpirla in qualche modo ma trova l’incredibile parata con i piedi di Ghidotti. E al 73’ arriva il pareggio: Ciciretti raccoglie una palla in area di rigore e col mancino trova il gol dell’ex, facendo esplodere il Del Duca. 

Poi succede di tutto: Blanco, appena entrato, riporta avanti il Como e gela i tifosi bianconeri, l’Ascoli rimette palla al centro e Simic di testa incorna la perfetta punizione di Falasco per il 3-3. Bidaoui, entrato benissimo in partita, sfiora il 4-3 con il destro a giro, poi è Cerri a divorarsi il 3-4 da ghiotta posizione.

Termina così una pazza gara al Del Duca. Picchio a quota 21 in classifica: quarta gara senza vittorie per l’Ascoli, ma grande reazione in inferiorità numerica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News