Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network

L’Ascoli non muore mai: 1-1 col Brescia, Botteghin decisivo al 93′

Il terzo gol del difensore bianconero regala un prezioso pareggio al Picchio al Rigamonti

L’Ascoli non muore mai e conquista un prezioso 1-1 al Rigamonti contro il Brescia in una gara dai due volti: avara di emozioni nel primo tempo, più viva e pimpante nella ripresa, soprattutto dopo il vantaggio di Ayè. E’ a quel punto che il Picchio ha iniziato a macinare gioco: ci hanno provato Dionisi, Pedro Mendes e Falasco, ma al 93′ ci ha pensato Botteghin ad acciuffare il pareggio con un preciso colpo di testa.

Gara bloccata nel primo tempo, con l’Ascoli ben messo in campo sul rettangolo verde senza concedere spazi all’avversario. Bene il Picchio nel 3-5-2, con Falzerano e Falasco incaricati di viaggiare su e giù per il Rigamonti, costretti però a giocare spalle alla porta Dionisi e Gondo, mai pericolosi dalle parti di Lezzerini.

Dinanzi a un Brescia pericoloso solo con due bordate dalla distanza di Van de Looi e Ndoj, entrambe ben respinte da Guarna, l’Ascoli è stato bravo soprattutto in fase di raddoppio e nelle seconde palle, in un primo tempo che comunque è scivolato via senza eccessive emozioni.

Le emozioni della ripresa

Nella ripresa però, l’errore in posizionamento di Quaranta sul cross di Ndoj ha favorito il colpo vincente di Aye, bravo a beffare Guarna con un preciso colpo di testa. Primo errore di una difesa che, nelle ultime tre partite (con altrettante vittorie) era stata praticamente perfetta subendo un solo gol.

E’ servito proprio il vantaggio delle Rondinelle per svegliare il Picchio e rivedere (in parte) la squadra delle ultime gare: peccato che i due tentativi di Dionisi non abbiano sortito il pareggio, con il capitano a graziare Lezzerini prima con una zampata terminata a lato e poi con un mancino bloccato dal portiere locale.

Ci hanno provato pure Pedro Mendes (grande parata di Lezzerini) e Falasco (alto sulla traversa), ma il Brescia ha retto bene in difesa fino al 93′. E cioè fino alla rete del pareggio: punizione di Ciciretti, sponda di Dionisi e Botteghin letale di testa in area di rigore. 

Pareggio giusto per quanto visto in campo, con l’Ascoli bravo a non mollare fino al triplice fischio e ad alzare ritmo e baricentro dopo il vantaggio di Ayé. Entrambe le squadre a braccetto a quota 19 in classifica.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Ecco le parole del difensore finlandese, talismano della retroguardia bianconera...

Dal Network

La probabile formazione grigiorossa scelta dai nostri colleghi di CalcioCremonese.it...
“L'Ascoli ci aggrediva sulle seconde palle e non ci faceva giocare, ma i miei ragazzi...
Tre punti ottenuti dai giallorossi al termine di una partita sporca e giocata per larghi...
Calcio Ascoli