Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Carlo Mazzone cittadino onorario di Ascoli

Affetto, stima, rispetto, per chi ha scritto pagine indelebili della storia bianconera insieme a Costantino Rozzi

Romano di nascita, ascolano di adozione,  il prossimo 29 settembre, nel corso del Consiglio comunale, a Carlo Mazzone sarà data la gratificazione di cittadino onorario di Ascoli. Il sor Carletto, come lo chiamano in molti, è arrivato ad Ascoli giovanissimo, prima come calciatore, poi come allenatore: era la stagione 1968-69 quando dopo aver smesso lui di giocare a causa di un infortunio, il presidentissimo Costantino Rozzi gli affidò la panchina del suo Ascoli.

Mai scelta fu migliore. Rozzi e Mazzone hanno iniziato insieme un grande percorso che ha scritto la storia dell’Ascoli, prima con la promozione dalla Serie C alla Serie B fino ad arrivare in Serie A. Mazzone e l’Ascoli un’unione indissolubile come era indissolubile il rapporto con Rozzi. Mazzone ha messo su famiglia ad Ascoli dove ha scelto di vivere.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sfida cruciale in ottica salvezza, i bianconeri devono ritrovare quegli ottimi risultati avuti nelle prime...
Sabato una partita determinante per il futuro del Picchio: biglietti a prezzi ridotti, serve un...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Ascoli