Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

L’intervista, Bellusci: “Ascoli, chiediamo scusa ai nostri tifosi”

Il difensore: “La differenza con la squadra della passata stagione? C’era alchimia tra giocatori, società e ambiente”

Giuseppe Bellusci diventerà papà per la terza volta e dopo due bambine questa volta sarà un maschietto ad allargare la famiglia. “Sono molto contento, abbiamo fatto una festicciola a casa coi famigliari stretti, io e mia moglie eravamo all’oscuro del sesso e così abbiamo scoperto insieme che il nuovo nascituro sarà un maschietto, il primo”.

Ascolano di adozione, bianconero da sempre, il difensore centrale ha analizzato la sconfitta subita a Perugia e guardato avanti. “Abbiamo parlato e fatto l’analisi della gara rivista attraverso le immagini, il tecnico ci ha spiegato dove dobbiamo migliorare. Rivedendo la partita, credo che abbiamo disputato una buona gara sotto il profilo del dominio territoriale, 68% di possesso palla che, però, deve portare a qualcosa in più”.

L’assenza di mordente: “Ci sono mancati la cattiveria sotto porta e il portare più uomini negli ultimi trenta metri per creare occasioni da gol. Tutto questo non è stato fatto, nonostante la mole di gioco. Ne siamo consapevoli, chiediamo scusa ai tanti tifosi che ci hanno seguiti, da oggi cercheremo un approccio diverso, creando più grattacapi alle squadre avversarie negli ultimi trenta metri. Non basta solo costruire dal basso, bisogna essere concreti, cosa mancata col Perugia, ma non è una gara da buttare, come tanti l’hanno descritta o come qualcuno ha detto, non sono d’accordo. Voglio precisare una cosa: l’anno scorso la squadra e l’allenatore non erano più forti, ma c’era una differenza abissale: l’alchimia fra piazza, giocatori, società, tifosi, ultras. Questo fattore è imprescindibile per l’Ascoli. Dobbiamo remare tutti dalla stessa parte e dobbiamo essere un tutt’uno, sappiamo benissimo, e tutti devono saperlo, che questo è un campionato difficilissimo e ci possono essere momenti negativi; noi non stiamo attraversando un momento negativo perché è la prima sconfitta, immeritata. Cerchiamo d’essere un tutt’uno, dobbiamo sincronizzarci”.

Il rapporto con la piazza:Quando giochi con l’Ascoli, quando sei un dipendente dell’Ascoli, sai che piazza è questa, piena di amore e pressione allo stesso tempo, ma dobbiamo essere intelligenti e lucidi nell’analizzare bene le cose, non può essere che due settimane fa eravamo fortissimi e oggi, dopo una sconfitta, siamo degli scappati di casa. Bisogna mantenere l’equilibrio, capisco che è difficile perché l’amore che l’ascolano ha per l’Ascoli è tanto e a volte fa essere poco lucido, però credo fortemente – avendo giocato qui anche il campionato scorso – che di differenze tecnico-tattiche non ce ne siano, la differenza abissale sta nel discorso che ho fatto prima”.

La gara con il Parma: “Sarà una partita difficilissima, il Parma l’anno scorso doveva stravincere il campionato e ha fallito l’obiettivo, ora ha un nuovo allenatore che nella scorsa stagione ha fatto benissimo con la Cremonese vincendo il campionato; servirà tempo a lui per cercare di trovare i meccanismi giusti e mettere in atto i principi e le sue idee calcistiche. Sappiamo che il Parma ha giocatori di spessore per la categoria, sarà una partita che si può sbloccare con un episodio; il Parma crea tanto, ma concede anche tanto, quindi dovremo essere super concentrati. Dobbiamo capire che, se in questa categoria non si va col coltello fra i denti, è difficile fare risultato. Inglese? Giocatore che, a causa degli infortuni, si ritrova in questa categoria, è un attaccante da Serie A e lo ha dimostrato, diversi infortuni lo hanno frenato, ora sta ritrovando continuità, è un giocatore molto importante e pericoloso”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.