Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ascoli-Spal, sfida tra ex: al Del Duca tornano Maistro e Almici, in passato furono Mazzone, Campanini e Fabbri

Si rincrociano le strade con due vecchie conoscenze del Picchio, in tanti coloro che hanno indossato entrambe le casacche

Al Del Duca tornano Fabio Maistro e Alberto Almici. Sono loro infatti gli ex bianconeri oggi in forza alla Spal.

Nemmeno due mesi dopo il saluto via social, ecco che si incroceranno di nuovo le strade tra l’Ascoli e Maistro. “Ci rivedremo prima o poi”, aveva scritto il fantasista dopo aver disputato i playoff con l’Ascoli la scorsa stagione (LEGGI QUI IL SUO MESSAGGIO). Sabato sera sarà ritorno al Del Duca: Maistro ha collezionato 32 presenze la scorsa stagione tra regular season e playoff di Serie B, con 3 reti e 4 assist.

Per Almici invece, due campionati e due salvezze sotto le Cento Torri: 66 presenze e 5 gol dal 2015 al 2017.

In passato poi, sono stati in tanti a vestire le casacche di Ascoli e Spal. Tra i più recenti, si ricordano i difensori Luca Ranieri e Leonardo Sernicola: entrambi protagonisti della salvezza 2019/20 con il Picchio, sono passati in maglia biancazzurra la stagione successiva.

Tra i doppi ex più importanti, spiccano però in tre: Renato Campanini, Carlo Mazzone e Gibì Fabbri. La “Faina” segnò giovanissimo con la Spal i suoi primi gol in Serie A, poi un decennio più tardi iniziò l’avventura che lo ha fatto entrare nella storia dell’Ascoli. Mazzone ha condotto i bianconeri sia da calciatore sia da allenatore, indossando da giovane la maglia degli estensi in A pur senza scendere mai in campo. Tra i più grandi pure Fabbri, che condusse il Picchio allo storico 4° posto in A e che ha scritto pagine indelebili nell’almanacco della Spal, tanto che a lui è intitolato anche il centro sportivo dei ferraresi.

Si ricordano infine anche i più datati Roberto Marconcini, Antonio Montanari, Alessandro Scanziani e Walter De Vecchi, fino ad arrivare ai più recenti Oscar Brevi, Mirco Antenucci, Andrea Petagna e Luigi Grassi.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti