Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Il punto sulla B: Pisa-Cremonese vale la vetta, Ascoli da applausi

In lotta per la Serie A pure i lanciatissimi Monza e Benevento, quasi in C Pordenone e Crotone

Se mercoledì l’Ascoli al Del Duca ospiterà la capolista, lo si saprà solo qualche minuto dopo le ore 17 odierne. E cioè al triplice fischio di Pisa-Cremonese, posticipo della 29° giornata che decreterà quale delle due squadre salirà in vetta alla classifica di Serie B. 

La lotta promozione

Al momento, a guardare tutti dall’alto verso il basso c’è il Lecce, salito a quota 54 dopo il pareggio per 1-1 nel big match contro il Brescia, terzo con 52 punti. Tra le due squadre c’è però la Cremonese (53), che come detto fa visita al Pisa (52): chi vince vola al comando in solitaria, un pareggio permetterebbe ai lombardi di sedersi in vetta a braccetto con il Lecce e ai toscani di salire sul gradino più basso del podio.

Ma in una Serie B mai così combattuta, in lotta per la promozione c’è pure un lanciatissimo Monza: brianzoli immediatamente dietro a quota 51, grazie al netto 4-0 rifilato al Vicenza terzultimo in classifica (21). E che dire del Benevento? Nella sfilza di squadre tutte in fila indiana, i giallorossi sanniti sono saliti a 50 in virtù del 3-1 con cui si sono sbarazzati di un Crotone ancora penultimo (16) e con un piede e mezzo in Serie C. E il Benevento, vale la pena ricordarlo, ha una gara da recuperare.

Bagarre playoff

Se le prime sei sono in lotta per la Serie A, dietro è bagarre per gli ultimi due posti che valgono i playoff. Oggi ci sarebbero il Frosinone (48) e l’Ascoli (46): i ciociari hanno surclassato 3-0 un’Alessandria in zona playout (25), il Picchio ha superato 1-2 la Spal (31).

Entrambe hanno così risposto all’importante successo per 0-1 del Perugia contro la Reggina: il Grifo, salito a 45, è la rivale numero uno per gli spareggi, mentre i calabresi sono rimasti più dietro a 39. Tra le due squadre c’è il Cittadella (43), che ha impattato 1-1 in quel di Parma (35): i ducali, a -11 dall’Ascoli, hanno probabilmente detto addio all’ultima possibilità di rimonta playoff.

Anche perché davanti a Buffon e compagni ci sono pure Ternana e Como, entrambe a 37: le Fere ci sono salite grazie al 2-0 rifilato al Cosenza (23), i lariani in virtù dell’1-1 strappato in trasferta a un Pordenone (13) che è praticamente in Serie C.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti