Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Ascoli, parla l’ex Ivo Iaconi: “Gruppo valido e compatto, si può puntare ai playoff”

L’ex tecnico bianconero è stato l’ultimo a chiudere all’ottavo posto in classifica, da allora il Picchio non si è mai piazzato così in alto in classifica

Una sola stagione alla guida dell’Ascoli, quella 2007/08 tra i cadetti: il Picchio, appena retrocesso dalla Serie A, chiuse il torneo all’ottavo posto in classifica con 62 punti. In panchina c’era Ivo Iaconi, ultimo in grado di chiudere una stagione di B così in alto in classifica (pur non centrando i playoff, che furono disputati solo dalle squadre dal terzo al sesto posto in graduatoria).

L’Ascoli quest’anno proverà nuovamente a ottenere un piazzamento così prestigioso e il Corriere Adriatico ne ha parlato proprio con l’ex allenatore bianconero. Ecco uno stralcio dell’intervista.

SULL’OBIETTIVO OTTAVO POSTO

“Dopo tante salvezze conquistate all’ultimo respiro, i bianconeri meritano di ottenere un obiettivo più importante. Oggi l’Ascoli è lì e se la sta giocando alla pari con tutte le avversarie, ma non sarà facile continuare così: il Picchio deve dimostrare fino alla fine di essere all’altezza delle squadre più forti di questo campionato. Immagino ci sia grande entusiasmo nella piazza, se anche al Del Duca l’Ascoli inizierà a correre allora l’obiettivo, seppur difficile, può essere raggiunto”.

SULL’ASCOLI 2021/22

“Il gruppo mi sembra valido e compatto. Ho visto un Picchio ben messo in campo, motivato e organizzato: l’Ascoli gioca bene e ha un grande potenziale offensivo, può far male a qualunque avversario in qualsiasi momento”. 

SU MISTER SOTTIL 

“Si percepiscono la carica e la determinazione che sono proprie del suo carattere. Lui è bravissimo a trasmettere questa grinta ai giocatori. Ha ottenuto una grande salvezza la scorsa stagione quando la situazione era molto complicata, adesso sta continuando a guidare ottimamente la squadra: i risultati sono dalla sua parte, mi auguro possa proseguire su questa strada”.

SUI RICORDI IN BIANCONERO

“Ho ricordi bellissimi, soprattutto per l’attaccamento di tutto il popolo ascolano alla squadra. C’è un rapporto viscerale con i colori bianconeri, una passione quasi morbosa che non ho trovato in nessun’altra città. Un saluto a tutti i tifosi del Picchio”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti