Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

L’ex capitano Adelio Moro: “Ascoli da playoff, che ricordi il Del Duca gremito”

Centrocampista-goleador, ottenne una promozione in A con il Picchio e lo storico quarto posto tra i più grandi

Cinque incredibili stagioni con la maglia dell’Ascoli (dal 1976 al 1981), con una promozione in Serie A e lo storico quarto posto in classifica tra i più grandi, miglior risultato di sempre per il Picchio. Il centrocampista-goleador Adelio Moro è rimasto nel cuore di tutti i tifosi ascolani. Raggiunto dal Corriere Adriatico, ecco alcune dichiarazioni dell’ex capitano bianconero.

SULL’ASCOLI – “Ho visto diverse partite in questa prima parte di stagione e sono convinto che il Picchio abbia tutte le carte in regola per continuare a disputare un buon campionato. L’Ascoli è una buona squadra, compatta e che sa stare bene in campo. Il Picchio è competitivo e ha giocatori importanti per la categoria: penso in primis a Leali, Dionisi e Botteghin, ma ci sono tanti calciatori di livello. E con i rinforzi già arrivati, credo che il Picchio possa puntare a chiudere la stagione in zona playoff”.

SULLA SERIE B – “A differenza degli ultimi anni, non vedo squadre “ammazza-campionato”. In questa stagione ci sono 6-7 club che possono ambire ai primi due posti in classifica che valgono la Serie A: penso a Lecce, Monza, Benevento, Brescia, Cremonese e alla sorpresa Pisa. Chi non arriverà tra i primi due, si giocherà i playoff insieme a qualche altra squadra. E tra queste inserisco l’Ascoli”.

SUL MATCH CONTRO LA TERNANA – “E’ una gara da prendere con le pinze, perché nonostante i casi Covid le Fere sono un avversario ostico. L’Ascoli però, se gioca come sa, può conquistare l’intera posta in palio. L’importante sarà scendere in campo con lo spirito e la determinazione che i bianconeri, a parte qualche giro a vuoto, hanno sempre avuto dall’arrivo di mister Sottil”.

SUI RICORDI IN BIANCONERO – “Ho ricordi davvero stupendi, nel Piceno ho vissuto anni bellissimi. Dalla promozione in Serie A allo storico quarto posto tra i più grandi, ho tanti amici di quel periodo e ricordo ancora il Del Duca pieno in ogni partita. Allo stadio venivano a vederci persone non solo da tutte le Marche, ma anche da Bologna e da Bari. Era davvero incredibile, abbiamo scritto una straordinaria pagina nella storia dell’Ascoli. Spero davvero che il Picchio possa tornare dove merita: con pazienza e un progetto serio e ambizioso, si può puntare in alto. Un saluto a tutti i tifosi bianconeri”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Situazione molto delicata per il Picchio, le prossime tre gare saranno cruciali per il futuro...
La curva a 10 euro, la tribuna Mazzone a 18, ci sono i ridotti Under ...
Tra i granata c'è pure Danzi, tanti coloro che hanno indossato entrambe le casacche...

Dal Network

Altre notizie

Calcio Ascoli