Calcio Ascoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ascoli, senti Bellusci: “Sono tornato ragazzo”

Il difensore racconta la trattativa che lo ha riportato a casa, il rapporto con i compagni e il sogno di rivedere la curva sud

Sono tornato ragazzo” . Le prime parole del neo difensore bianconero Giuseppe Bellusci tornato a giocare dove aveva iniziato ovvero nell’Ascoli. “Sono felicissimo di tornare a casa, è come se non fossi mai andato via, sono passati tredici anni, ma è sempre un colpo forte allo stomaco tornare dove sei cresciuto e dove hai trascorso momenti belli. Mi sento ascolano, sanno tutti che ho sempre tifato Ascoli, torno con grande voglia e grinta, ho intenzione di ricambiare la fiducia della Società e dell’allenatore, voglio aiutare i miei compagni nel girone di ritorno, sono sicuro che possiamo toglierci belle soddisfazioni”.

Bellusci racconta la trattativa che lo ha riportato in  bianconero. “Quando è tornato all’Ascoli il DS Valentini c’è stato un sondaggio, considerato il poco utilizzo a Monza. Con l’apertura del mercato la trattativa è stata lampo, col DS avevo già lavorato, è stato lui a vendermi al Catania in Serie A, spero di ripagare la stima e la fiducia che ha nei miei confronti. Qui ritrovo Guarna, col quale ormai si è instaurato un rapporto umano, ci conosciamo da moltissimi anni, siamo amici, ho giocato con Salvi a Palermo, con Buchel a Empoli e conosco tanti altri per averci giocato contro. Sono convinto che la squadra sia forte, i ragazzi lo hanno dimostrato con un girone di andata superlativo, voglio dare il mio contributo e, con grande umiltà, dare una mano per il prosieguo del campionato”.

La squadra vista da Bellusci. “Credo  che l’Ascoli sia una delle squadre più aggressive del campionato, si può sempre migliorare, nessuna squadra è perfetta, le lacune le hanno tutti, l’importante è lavorare. Oggi il mio obiettivo è fissato per il 14 gennaio, spero di poter dare il mio contributo, fermo restando che le scelte le fa sempre il mister. Fisicamente sto abbastanza bene, mi sono allenato in questi cinque mesi, il ritmo partita un po’ mi manca, se dovrò fare lavori aggiuntivi sono il primo a mettermi a disposizione. In questo periodo per tutte le squadre non è facile allenarsi con l’incognita Covid, speriamo di uscirne prima possibile”.

La Curva Sud: “Sarebbe bello riavere la Sud e lo dico da persona che andava in Curva, non so cosa accadrà in futuro, non ho avuto ancora la possibilità di vedere i tifosi disposti nell’altro settore, a breve vivrò questa emozione, ma la tifoseria ascolana, indipendentemente da dove è posizionata, quando vuole con forza e determinazione ti fa dare il meglio di te”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dal Network

Altre notizie

Calcio Ascoli